Cattive Notizie

18 giugno 2008

Aiuto! son tornati i vucumprà

Filed under: Appunti,Immigrazione e asilo,Visioni — Marco Bruno @ 7:00 pm
Tags: , , , , , , ,

Nel continuo scivolamento all’indietro si ritorna, come se niente fosse, indietro di vent’anni se non di più. In questi giorni, e colpisce che non si scorga punta di ironia nella frase dei giornalisti, si è ritornato (l’ho visto sia nei tg mediaset che al tg2) ad usare il termine vucumprà per indicare gli ambulanti che a Venezia sono sotto tiro (nell’eterna lotta sul fronte che vede contrapposto il Bene – Gucci “vero” – e il Male – Gucci “tarocco” – che poi è uguale… ma questa è un’altra storia…).

Lo scivolamento assume i contorni della caduta nel precipizio se si riesumano termini di un razzismo sconcertante: c’è la storpiatura dei modi di dire, la presa in giro delle difficoltà linguistiche, il paternalismo, etc…

È forse il caso di consolarsi pensando a un tempo, i primi anni ottanta appunto, in cui il contatto con l’Altro era sporadico, certo un po’ paternalistico ma in fondo ingenuo? Secondo me no, tanto più che il revival degli anni ottanta ha già stufato nella musica, figuriamoci quando si tratta di persone…

p.s. sul tema ovvio piccolo consiglio di lettura: Faso, Lessico del razzismo democratico, DeriveApprodi. E pensare che leggendolo ogni tanto mi veniva in mente che alcune cose fossero davvero superate… A breve una piccola recensione di questo testo sul blog(?)

31 maggio 2008

Prenestina Glocal

Foto di Right EyeLa caratteristica di un tema è quella di modificare i normali criteri di notiziabilità.

Se inserita in un allarme, in un caso, in un’emergenza la stessa notizia diventa più importante e più visibile. D’improvviso fatti altrimenti marginali, accadimenti che avrebbero ricevuto attenzione solo da tg locali o dalle pagine interne dei quotidiani assurgono al rango di “notizia del giorno”: quelle a cui dedicare maggiore spazio, qualche immagine in più e, magari, un commento.

E’ successo qualche giorno fa. Succede spesso per il tema sicurezza o per l’immigrazione.
(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.