Cattive Notizie

18 agosto 2009

Metterlo in banca

Filed under: Letture — Marco Binotto @ 5:21 pm
Tags: , , , , , , , , ,

24-1La Banca d’Italia è stata per anni una delle istituzioni più autorevoli e rispettate.

Da qualche tempo la sua autorevolezza è stata scossa, ma, pubblicando ricerche e studi su vari temi, compresa l’immigrazione, temo diventerà ancora più discussa e discutibile.

E’ di oggi la notizia, lanciata da molte agenzie (Agi, ADN, …), su uno studio che sfaterebbe uno dei più comuni luoghi comuni sul tema:

“L’aumento di stranieri in Italia non ha causato minori opportunità occupazionali per gli italiani” a causa della “complementarietà tra gli stranieri e gli italiani più istruiti e le donne”.

Naturalmente, anche se in clima agostano, è partita la polemica politica a colpi di comunicati (es. Borghezio vs Belisario). Curioso il fatto che ad una prima ricerca non sono riuscito a trovare sul sito di Bankitalia il testo dello studio.

In compenso ho trovato questo working paper di qualche tempo fa dal titolo interessante:  “Immigrazione e crimine: un’analisi empirica (Immigration and crime: an empirical analysis)”.

Tutte letture poco estive, me ne rendo conto.

7 ottobre 2008

Gli scherzi del “razzismo immaginario”

Filed under: Notizie — Marco Binotto @ 8:25 am
Tags: , , , , , , , , , ,

Per fortuna non si parla più di obiettività.

Anni di analisi semiotica, dibattito sulla deontologia e, perfino, sull’epistemologia della scienza hanno modificato uno dei “luoghi comuni” del giornalismo. Ora si preferisce usare il termine “onestà“. Non tanto per distinguere i fatti dalle opinioni in quella fittizia separazione tra notizia e commento, quanto nella necessità del giornalista di dire la propria riportando in modo non artefatto la sostanza dei fatti, non inventando notizie né prendendo il giro il pubblico.

Naturalmente ciò è più semplice per il redattore che realizza l’articolo. Colleziona fatti e dichiarazioni, deve conoscere la sostanza degli avvenimenti, almeno in parte. Capita invece che lo stesso grado di conoscenza non venga raggiunto da chi deve preparare il titolo.

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.