Cattive Notizie

15 maggio 2009

Musi gialli

Filed under: Notizie — andreacerase @ 6:40 am
Tags: , , , , , ,

Il giornalismo italiano, ogni giorno, diventa un po’ meno giornalismo e un po’ più militanza.  Ci si prepara ad un’estenuante guerra santa contro gli invasori dell”italico suolo. E ogni giorno, si moltiplicano gli ascari pronti ad arditi attacchi dietro le linee nemiche. E ne escono articoli di questo genere:

Lambertow premiato dai giapponesi. Un pezzo dedicato ad un’onoreficenza concessa dal governo giapponese a Lamberto Dini, un personaggio ritenuto simpaticissimo da buona parte dell’attuale maggioranza. Ecco il suo incipit: “Lambertow fa incetta di consensi tra i musi gialli giapponesi.”

Ed ecco anche la risposta dell’Ambasciata del Giappone in Italia:

“E’ ben accetta l’attenzione prestata alla notizia del conferimento dell’onorificenza al Senatore Dini da parte del Giappone. Tuttavia, riteniamo che l’espressione utilizzata per identificarci, ossia “musi gialli“, abbia una connotazione dispregiativa e molto negativa. Segnaliamo che l’espressione non sarebbe neppure necessaria nel contesto, quindi il suo utilizzo è totalmente gratuito. Inoltre, tale espressione così grossolana non ci sembra consona né all’altezza di un giornale come il Vostro, a tiratura nazionale e con una sua tradizione nel giornalismo italiano.”

Il giornalismo italiano? Ah già, il protagonista di mille battaglie e diecimila barricate per la libertà di stampa. Questa qui, per l’appunto.

1 marzo 2009

L’antirazzista sbloccato

mban1666lE sì, siamo in epoca di improvvise folgorazioni, di risvegli e quindi di ravvedimenti.

L’informazione è pronta a illustrarci questi immediati ripensamenti, nota queste sorprese presentandoci qualcuno che non riusciva a vedere e che ora è illuminato da una nuova verità. Il tutto assume ogni volta l’aspetto della rilevazione, dell’outing. Questa settimana tocca al sociologo Maurizio Barbagli.

Ha avuto molto successo mediale l’intervista concessa il 18 febbraio 2009 al Corriere della Sera. Il giornale titolava:

Marzio Barbagli Il sociologo: ho scritto ciò che la realtà mi suggeriva e molti colleghi mi hanno tolto il saluto
«Immigrati e reati, io di sinistra non volevo vedere»
C’ è il rifiuto di vedere i cambiamenti dovuti all’ ondata migratoria

Occorre aggiungere che grazie al gesto coraggioso dello studioso settantenne molte altre personalità hanno voluto commentare tale rivelazione aggiungendo la propria. Tutte riprese dalle pagine del quotidiano o delle testate concorrenti. Qualche giorno è stato pubblicato anche l’outing dell’ex ministro Turco e l’intervista del sindaco di Genova Marta Vincenzi. Tra i commenti da leggere l’Editoriale di Battista seguito a breve termine da quello di Luca Ricolfi sulla Stampa.

(more…)

29 giugno 2008

C’è bambino e bambino 2

Filed under: Immigrazione e asilo,Visioni — Marco Binotto @ 10:45 pm
Tags: , , , , , , , ,

Qualche settimana fa pubblicai un post in cui riprendevo un articolo on line che trattava di immagini di minori. Si raccontava la strana applicazione, a singhiozzo, della  Carta di Treviso.

Quella che fa in modo che non ci siano volti di minori ripresi nelle immagini dei tg, anche quando si parla di regali di natale…

Quel articolo puntava l’attenzione su una foto circolata molto in quei giorni in cui si vedeva il bel volto di una bambina apparentemente Rom.

(more…)

16 maggio 2008

C’è bambino e bambino

Tra poco avremo un nuovo documento deontologico dedicato all’immigrazione, all’asilo e alle minoranze (la Carta di Roma). I codici deontologici si occupavano di altre cose e in qualche modo, lentamente, hanno modificato il comportamento dell’informazione su alcuni “temi sensibili”. Uno dei più importanti è la Carta di Treviso che garantisce la tutela dei minori.

Su quello dovremmo star tranquilli.

Un breve articolo di Mattia Camellini pubblicato sul sito Comunicazione Italiana segnala un caso di applicazione a singhiozzo della norma. Vale per un italiano, non vale per una bambina Rom.

Non si può star tranquilli di nulla.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.