Cattive Notizie

Chi siamo

La ricercatortorabanner

Cattive Notizie. Sicurezza e immigrazione nei media italiani è un’indagine concentrata alla congiunzione di due temi chiave nell’informazione contemporanea: la cronaca (nera) come tratto caratterizzante dell’attenzione pubblica e la rappresentazione mediale delle minoranze e dei flussi migratori.

La crisi nel racconto del mutamento della società italiana, la diffusa sensazione di insicurezza, la deontologia professionale degli operatori dell’informazione e la costruzione del nemico, l’elaborazione collettiva dei problemi sociali e delle politiche pubbliche: questi i temi che si intrecciano nel lavoro di osservazione dei news media. Il monitoraggio dell’informazione giornalistica, strumento principale dell’attività di ricerca, intende contribuire a stimolare il dibattito sulle caratteristiche del giornalismo attuale, con l’intento di sviluppare un approccio critico innanzitutto tra gli studenti e studentesse chiamate ad essere, come studiosi dei mezzi di informazione ma anche come nuovi pubblici.

L’obiettivo è duplice. Primo, costruire le premesse per il lavoro dell’Osservatorio che sta nascendo come conseguenza dell’adozione della Carta di Roma, “Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti” adottato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale della Stampa Italiana (insieme all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). Secondo, analizzare il racconto dei media come momento utile di riflessione sul ruolo e la responsabilità sociale dei mezzi di comunicazione e sulle dimensioni sociologiche della percezione del rischio, della violenza, della devianza e dei comportamenti giovanili. Diventa interessante pertanto concentrarsi anche sul pregiudizio che gli eccessi di esposizione mediale della cronaca nera si riflettono sulle persone coinvolte in indagini o processi.

Il blog

Questo è il blog realizzato da ricercatori/trici, collaboratrici/tori e studenti/esse della Facoltà di Scienze della comunicazione della Sapienza Università di Roma. Persone che partecipano alle due direttrici di ricerca sui mezzi di informazione che useranno questo strumento come luogo di raccolta di appunti e riflessioni e per lo scambio di idee e il dibattito.Uno strumento che permette di raccogliere i contributi di tutti coloro che osservando la società attuale e la sua rappresentazione mediale vogliono “criticare in modo costruttivo” offrendo spunti di riflessione e proposte per una informazione differente.

Cattive notizie è soprattutto l’oggetto di interesse di una nuova ricerca che ha l’ambizione di analizzare la rappresentazione offerta dai media italiani nelle sue numerose e contemporanee declinazioni: criminalità, immigrazione, sicurezza. È una riflessione sulle modalità assunte dal giornalismo italiano nel raccontare una realtà sempre più complessa e di difficile comprensione, ma non per questo semplificabile con stereotipi e con una narrazione mediale dedita ad un enfasi a volte eccessiva.

Argomenti

L’attenzione sarà quindi rivolta sia al racconto dei media, che sulle dimensioni sociologiche della violenza, della devianza, della percezione del rischio, dei comportamenti giovanili. L’interesse è per le notizie “cattive”, quelle che raccontano di un mondo oscuro, una società in cui il rischio è un elemento caratterizzante e la percezione di insicurezza è sempre più dilagante. Allo stesso tempo sono “cattive” tutte quelle notizie che il giornalista ha captato, elaborato e diffuso in modo errato, talvolta dimenticando le buone prassi del giornalismo di professione.

Disegno della ricerca: la ricerca si sta svolgendo seguendo le consuete fasi di cui daremo conto attraverso questo blog.

Maggiori informazioni sulle direttrici di ricerca corrispondenti alle due tematiche affrontate:

Due luoghi di osservazione diversi per guardare e analizzare la cronaca nei mezzi di informazione italiani.

Struttura e contatti

Direttore scientifico Mario Morcellini
Coordinamento: Marco  Binotto, Marco Bruno, Valeria Lai

Mail cattivenotizie@terzacomunicazione.org

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: