Cattive Notizie

28 gennaio 2009

Fatti antisemiti?

Filed under: Analisi — Marco Binotto @ 5:36 pm
Tags: , , , , , , ,

Non ho visto la puntata di Annozero dedicata al conflitto  israelo-palestinese. Per di più non seguo la questione da molto tempo quindi non provo nemmeno a prendere una posizione.

Ho letto però con un certo interesse i commenti di Marcello Faletra e Gennaro Carotenuto sul blog “Giornalismo partecipativo”. Il primo mette in evidenza il punto su cui si sono focalizzate le critiche:

Se Santoro si fosse semplicemente limitato a far prevalere l’opinione, come ha fatto – tanto di nero e tanto di bianco – allora tutti sarebbero stati accondiscendenti, la Annunziata sarebbe rimasta e la trasmissione, sarebbe stata all’altezza del pensiero unico, che non vuole fatti, realtà, ma opinioni. Ma scorrevano le immagini del sangue delle vittime. C’era la cosa in più. C’era il reale. Il problema allora è: quanta dose di realtà deve entrare nella televisione? Attorno a questo problema destra e neodestra (PDL e PD) concordano sul fatto che la televisione non deve mostrare – far vedere i fatti soprattutto dal punto di vista di chi li subisce, toccare l’evidenza del reale – ma mostrare opinioni a seconda della misura e del peso politico. La televisione quantizza le opinioni. Numerizza la parola: tanti minuti a te tanti a me (per un momento siamo idealisti: accordiamo questa presunta parità).

(more…)

Annunci

23 gennaio 2009

Una Tag vi seppellirà

Filed under: Analisi,Diario di ricerca — andreacerase @ 2:27 pm

Abbiamo sottoposto il corpus complessivo della titolazione all’analisi attraverso gli strumenti di Tag Cloud (parole chiave) messi a disposizione da IMB. Il principio che governa l’algoritmo è che ciascuna parola abbia uno spazio proporzionale alla sua frequenza. E il risultato è questo:

Tag cloud ottenuta dal corpus complessivo delle titolazioni

Tag cloud ottenuta dal corpus complessivo delle titolazioni

Ancor più espressiva l’immagine che si ottiene considerando solo i titoli in prima pagina:

Tag Cloud ottenuta dal solo corpus dei titoli in prima pagina

Tag Cloud ottenuta dal solo corpus dei titoli in prima pagina

E’ evidente come “emergenza sicurezza” sia qualcosa di più che una semplice espressione tra le tante possibili, ma è un espressivo indicatore del “frame” narrativo utilizzato dai giornali italiani che prova, con tutte le cautele del caso, che la stampa italiana abbia fatto propria una issue politica sin dall’inizio della lunghissima campagna elettorale per le politiche 2006.  Per quanto il metodo della Tag cloud possa fornire un’elaborazione “rozza” e certamente perfettibile, non vi sono dubbi sul significato analitico dei dati el’efficacia di questo tipo di rappresentazione.

28 dicembre 2008

Il fumo con l’arrosto

Filed under: Analisi — Marco Binotto @ 12:22 pm
Tags: , ,

24371mvthe-thing-postersFinalmente ho avuto un momento per iniziare a leggere l’interessante dibattito che si sta articolando sulle pagine della rivista Problemi dell’informazione.

Il tema è interessante per questo luogo: “pensare il giornalismo“.

Tanto per complicarmi la vita ho iniziato dall’ultimo intervento, quello di una persona che conosco e che ha collaborato alla ricerca pubblicata in FuoriLuogo.

(more…)

24 novembre 2008

Paure tele-comandate

Prima o poi i nodi vengono al pettine. Il VI Rapporto internazionale su “Immigrazione e Cittadinanza in Europa”, una ricerca comparativa curata da Demos & Pi e dal LaPolis-Univ. di Urbino per Intesa Sanpaolo, e diretta da Ilvo Diamanti, scopre che in Italia la paura non c’è più. E precisamente, non c’è più da Maggio 2007. E’ bastato infatti un cambio di governo, o forse la fine di una campagna elettorale tutta giocata sull’insicurezza, sulla paura della criminalità e sull’altro come minaccia, per ridare subito fiato ad un paese nella morsa dell’angoscia. La ricerca fa emergere molti aspetti veramente critici: siamo il paese che in Europa fa registrare i consensi più alti per affermazioni che individuano negli immigrati un rischio per la cultura, l’identità e l’ordine pubblico. Specularmente, l’Italia fa segnare il consenso più basso sulle affermazioni in cui gli immigrati sono presentati come risorsa per l’economia o per l’apertura culturale. Ma il trend più significativo è forse questo: se si guarda l’evoluzione nel tempo del sentimento di paura nei confronti degli immigrati, il punto di minimo è l’ottobre del 2003, il punto di massimo è invece il periodo ottobre – novembre 2007. Guarda caso, precedendo “quanto basta” l’apertura ufficiale della campagna elettorale, quando la crisi politica era già annunciata. E guarda caso, a maggio 2007 la crescita della paura si ferma, facendo registrare una secca inversione di tendenza. Forse ha ragione Diamanti: “se prima eravamo terrorizzati, oggi siamo solo impauriti”.

(more…)

21 maggio 2008

“E ora cambiamo pagina”

Filed under: Analisi — Marco Binotto @ 8:24 pm
Tags: , , , , ,

Il tempo a disposizione per questa puntata sta per terminare.

A segnare la fine del discorso mediale, o almeno di questa fase, arrivano due editoriali. In qualche modo la storia deve culminare con una qualche morale, un senso. Per questo arrivano Una norma pericolosa di Tito Boeri e SE SI INVOCA LO STRANIERO di Ernesto Galli Della Loggia, pubblicati entrambi il 21 maggio 2008.

Ulteriore conferma della metabolizzazione collettiva delle due settimane di avvenimenti e della nuova configurazione normativa viene dalla pubblicazione on line di due appelli sul tema:

L’Appello di Lunaria e quello di un gruppo di giornalisti.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.