Cattive Notizie

24 novembre 2008

Paure tele-comandate

Prima o poi i nodi vengono al pettine. Il VI Rapporto internazionale su “Immigrazione e Cittadinanza in Europa”, una ricerca comparativa curata da Demos & Pi e dal LaPolis-Univ. di Urbino per Intesa Sanpaolo, e diretta da Ilvo Diamanti, scopre che in Italia la paura non c’è più. E precisamente, non c’è più da Maggio 2007. E’ bastato infatti un cambio di governo, o forse la fine di una campagna elettorale tutta giocata sull’insicurezza, sulla paura della criminalità e sull’altro come minaccia, per ridare subito fiato ad un paese nella morsa dell’angoscia. La ricerca fa emergere molti aspetti veramente critici: siamo il paese che in Europa fa registrare i consensi più alti per affermazioni che individuano negli immigrati un rischio per la cultura, l’identità e l’ordine pubblico. Specularmente, l’Italia fa segnare il consenso più basso sulle affermazioni in cui gli immigrati sono presentati come risorsa per l’economia o per l’apertura culturale. Ma il trend più significativo è forse questo: se si guarda l’evoluzione nel tempo del sentimento di paura nei confronti degli immigrati, il punto di minimo è l’ottobre del 2003, il punto di massimo è invece il periodo ottobre – novembre 2007. Guarda caso, precedendo “quanto basta” l’apertura ufficiale della campagna elettorale, quando la crisi politica era già annunciata. E guarda caso, a maggio 2007 la crescita della paura si ferma, facendo registrare una secca inversione di tendenza. Forse ha ragione Diamanti: “se prima eravamo terrorizzati, oggi siamo solo impauriti”.


E intanto, la parola “rischio” è quella che ricorre più nella stampa e nei telegiornali.Qui alcuni articoli sul tema.

demos-grafico2

Annunci

1 commento

  1. Segnalo questo post sulla ricerca e sulla conferenza stampa.
    http://www.terrelibere.org/terrediconfine/sicurezza-il-grande-bluff-della-paura

    Commento di Marco Binotto — 13 dicembre 2008 @ 12:22 pm


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: