Cattive Notizie

20 maggio 2008

La sicurezza è questione semplice

Filed under: Visioni — Marco Binotto @ 11:04 pm
Tags: , , , , , ,

Ci sono molti momenti delle trasmissioni di approfondimento di questi giorni che meriterebbero uno sguardo più approfondito. Uno mi pare esemplare.

Come sapete Bruno Vespa raramente interviene direttamente a rispondere ad uno dei suoi ospiti. Come raramente li incalza, in modo anche spigoloso. Entrambe le cose sono successe ieri sera. La prima volta ha riguardato l’ambasciatore della Romania presente in studio. Le domande erano particolarmente precise e, secondo le parole del giornalista, “pretendevano risposte chiare”. Si trattava di un diplomatico, e come sa chiunque ne conosca il comportamento, queste non sono venute. Ma toccherà tornarci.

Mi interessa di più l’intervento del direttore di Liberazione (dopo il titolo sulle “leggi razziali” pare l’unico interlocutore “di sinistra” su questi temi).

In modo molto pacato Sansonetti inquadrava i fenomeni migratori in un ambito globale su cui nessuno “né io, né Maroni, né Minniti” possono influire direttamente o da soli (parafrasando). Da questa premessa nasce la domanda: “vorrei che una volta siate in grado di mettervi dall’altro punto di vista
, siete in grado di vedere le cose da quella prospettiva?” (nuova parafrasi)

In quel momento interviene il conduttore, precedendo la risposta di Roberto Maroni.

Racconta un episodio. Lo stesso giorno, mentre in compagnia del neo-sindaco di Roma Alemanno si recavano in un campo nomadi, sarebbero entrati in un bar. Il proprietario dietro al balcone gli avrebbe chiesto: “vorrei che mia madre si possa rimettere la catenina d’oro quando esce”.

Morale: la questione sicurezza non riguarda “questi argomenti elevati” (il gesto del giornalista era evidente, le mani in aria evidenziavano un argomento etereo, quasi fumoso). E’ questione pratica. Basica.

Rimane un dubbio. Il ruolo del sistema informativo temo dovrebbe essere proprio questo. Da un lato, contribuire alla manifestazione pubblica delle opinione dei cittadini, “ascoltare gli umori popolari”. Mentre dall’altro dovrebbe proprio aiutare a ricondurre tali opinioni in discorsi più complessi, ricollegare i fatti, se volete ricollegare la catenina d’oro della signora romana alla globalizzazione. Azzardo: non solo per il rischio di scippo che viene dall’immigrato, ma anche dallo stesso immigrato che forse ne ha estratto anni prima la materia prima.

Ma questo ruolo ormai pare essere stato abbandonato. Al massimo lasciato alla politica.

Forse avrà ragione chi va a prendere direttamente l’umore popolare dalla strada. O da YouTube.

PS. Sulla voglia di semplicità, su questa e altre questioni, consiglio la lettura di questo editoriale di Wu Ming.

Annunci

3 commenti

  1. Ciao, bell’ articolo.
    il link all’ editoriale di wu ming è sbagliato.

    ancora complimenti e continuate così (anche se purtroppo pe
    cattive notizie non mancano)

    Commento di Frida — 25 maggio 2008 @ 1:18 pm

  2. Grazie, anche per la segnalazione.
    Link corretto! 😀

    Commento di Marco Binotto — 25 maggio 2008 @ 4:14 pm

  3. Una delle tecniche più usate da sempre in politicaè sempre stata: crea un nemico “esterno” per allontanare l’attenzione dai problemi veri, interni. La novità sta nel fatto che in un Paese in cui la stampa è ancora libera, sono gli stessi giornalisti ad appiattirsi, in maniera quasi unanime, sul questa linea.
    Quanto mi piacerebbe un “giornalegiornale”, solo giornale! Sarebbe l’unico modo per uscire da queste sabbie mobili di finta informazione in cui sprofondiamo. Vorrei che uno, un solo giornalista dicesse quanti sono, in assoluto e in proporzione, i crimini del “nemico esterno”. Vorei conoscere i fatti, invece delle trite e ritrite opinioni. Quanto alla semplicità, sappiamo tutti che la nostra psiche crea “scorciatoie cognitive” per semplificarci la vita. Questo però non significa che dobbiamo rincretinire tutti quanti.
    Ps. La storiella della catenina d’oro la sentivo 30 anni fa, uguale uguale, a proposito dei meridionali al nord. Allora gli stranieri erano loro!

    Commento di Maria Rita — 29 maggio 2008 @ 10:09 pm


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: