Cattive Notizie

5 febbraio 2008

Basterà la Carta di Roma?

Filed under: Immigrazione e asilo — andreacerase @ 2:40 pm
Tags: , , , , , , ,

Roberto Natale (Segretario Fnsi) annuncia: ”Presto una nuova carta deontologica”

La lunghissima lista delle “leggerezze” giornalistiche in tema di immigrazione e cronaca si allunga con l’episodio avvenuto a Cassibile lo scorso 23 gennaio, che ha visto protagonista un gruppo di richiedenti asilo di nazionalità eritrea, cinque dei quali sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di sequestro di persona per aver bloccato l’ingresso del CPA impedendo l’uscita degli operatori del centro. Il fatto sconcertante è che i nomi dei cinque arrestati sono stati riportati dai cronisti de “La Sicilia”, esponendo questi e le loro famiglie alla possibilità di gravi ritorsioni nel paese d’origine, come ha denunciato, tra gli altri, Laura Boldrini, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Purtroppo, la lista delle “leggerezze” giornalistiche è ben nutrita di episodi del genere e addirittura peggiori, in cui l’equazione immigrazione uguale criminalità (o quantomeno, devianza) sembra “eccitare” l’immaginazione giornalistica oltre ogni misura. Basta pensare ai precedenti di Novi Ligure ed Erba, due eventi in cui gli immigrati sono diventati facili capri espiatori su cui scaricare frettolosamente la responsabilità di un efferato delitto. Questi sono solo i casi più visibili delle conseguenze a catena che si possono generare da una trattazione poco attenta delle notizie. La casistica sfortunatamente è molto ricca e diversificata, e certamente avremo modo di ritornare sull’argomento.

Roberto Natale, segretario della FNSI, annuncia attraverso questo episodio la Carta di Roma, un codice etico per il trattamento delle notizie sull’immigrazione. E certo, ha ragione a dire che sarà certamente il migliore tra tutti quelli che lo hanno preceduto, e non è difficile credergli. Conosciamo fin troppo bene Natale per non stimarlo. Il punto, purtroppo, è che le carte deontologiche non bastano. Di carte ce ne sono già diverse, ma il ripetersi di queste vicende sembra evocare che la cantonata giornalistica incombe come una sorta di ritorno all’eterno presente, ogni volta che la penna s’intinge nel pregiudizio. C’è evidentemente un problema culturale molto più ampio, se è vero, come ha dichiarato lo stesso Natale che nell’Ordine dei Giornalisti qualcuno ha pensato che la Carta potesse trasformarsi in un limite alla libertà di stampa. Concetto, tra l’altro, che specialmente negli ultimi tempi viene fin troppo spesso invocato come argomento per giustificare un giornalismo che risponde solo agli interessi dell’editore e ai dati d’ascolto, e che non intende assumersi le proprie responsabilità nei confronti dell’opinione pubblica che pretende di rappresentare e soprattutto dei protagonisti delle storie che racconta. A maggior ragione quando si tratta di persone socialmente deboli, che non possono minacciare ritorsioni politiche o permettersi collegi di avvocati per chiedere risarcimenti miliardari.
Immigrati a Cassibile (SR) - da Msf

Annunci

3 commenti

  1. A proposito dei lavori per la Carta di Roma l’agenzia Redattore Sociale scriveva così la settimana scorsa:

    Il codice etico su stampa e immigrazione ancora non arriva, dice la direttrice dell’Acnur Laura Boldrini, che lamenta i ritardi dell’ordine nell’approvare il testo. E sprona le associazioni a comunicare di più con la stampa. “Lavoriamo per creare un clima di serenità”.

    Commento di valeria — 20 febbraio 2008 @ 2:40 pm

  2. Una notizia che da un lato lascia delusi, di certo non lascia sorpresi. Il clima nel dibattito giornalistico fa segnare il punto più basso da molti, molti anni.

    Commento di andreacerase — 25 febbraio 2008 @ 11:09 pm

  3. […] nuovo documento deontologico dedicato all’immigrazione, all’asilo e alle minoranze (la Carta di Roma). I codici deontologici si occupavano di altre cose e in qualche modo, lentamente, hanno modificato […]

    Pingback di C’è bambino e bambino « Cattive Notizie — 16 maggio 2008 @ 5:41 pm


RSS feed for comments on this post.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: